+39 371 19 48 510
info@smileat.it

Blog

LE UOVA: GENARALITA’, CLASSIFICAZIONE ED ETICHETTATURA

L’uovo è un alimento base nella dieta di molte popolazioni grazie al contenuto di numerosi principi nutritivi ed al costo relativamente modesto .

(altro…)

Sai perché non ti consiglieremo mai latte, fette biscottate e marmellata a colazione?

COLAZIONE CON LATTE, FETTE BISCOTTATE E MARMELLATA? NO, GRAZIE!

VI SPEGHIAMO PERCHE’ PARLANDOVI  DELL’ INDICE E DEL CARICO GLICEMICO.

Tempo di lettura: 3 minuti circa (altro…)

Proteine, cosa sono e qual è il dosaggio giusto?

Parliamo di  proteine, uno dei macronutrienti insieme a carboidrati e lipidi, spesso oggetto di pareri discordanti. Su questo macronutriente si sente di tutto: ma che cosa sono le proteine?

(altro…)

ZUPPA CON CAVOLFIORE BIANCO

Un primo piatto sfizioso, preparato con ingredienti genuini e facile da preparare.

(altro…)

5 CIBI CHE FANNO INGRASSARE E 5 CIBI CHE FANNO DIMAGRIRE

Tempo di lettura: 2 minuti circa 

Partiamo da una domanda, conosci la densità calorica?

La densità calorica è la grandezza che indica la quantità di energia, sotto forma di calorie, per unità di peso all’interno di un dato alimento.
Partiamo da questa domanda perché la densità calorica è un aspetto fondamentale da tenere in considerazione, soprattutto in un contesto di regime dietetico ipocalorico.

Come già spiegato in precedenti articoli, la dieta ipocalorica è la migliore (se non unica) carta da giocare se il nostro scopo è quello di dimagrire, perché questa, mediante il cibo, consente l’introduzione di una quantità di calorie inferiore rispetto a quelle consumate.

Essendo una dieta a scopo dimagrante piuttosto povera di calorie, converrà consumare cibi a bassa densità calorica; sarà meglio, ad esempio, consumare 20 gr di carboidrati da fette di segale piuttosto che da del comune pane bianco: ciò ci consentirà di mangiare ben (circa) tre delle prime, contro una misera fettina di pane, facendoci sentire più sazi ed appagati. 

Il discorso cambia in termini di dieta ipercalorica.
Come avrete intuito, questa prevede un ingresso di calorie in misura maggiore di quelle consumate. Tali approcci sono tipici degli sportivi che vogliono incrementare la massa muscolare e/o che desiderano miglioramenti prestativi.

Spesso questi soggetti riportano di “faticare” nel terminare il pasto perché eccessivamente abbondante: effettivamente 800 kcal di riso in bianco e petto di pollo sono davvero tante, ma non diremmo lo stesso se quelle 800 kcal dovessimo assumerle da una pizza Margherita, che però, per ovvie ragioni, non potrà essere inserita all’interno di un piano nutrizionale (giornaliero) perché “dieta” non è solo calorie, ma anche nutrienti, psiche, ormoni, recettori ed una serie di stimoli. 


Ritornando alle diete ipocaloriche…

Da quest’esempio della pizza possiamo trarre un’importante considerazione, o meglio, una risposta ad una domanda che ci fanno spesso.

La domanda in questione è: “Non mangio poi chissà quanto, come mai non dimagrisco?!”
Probabilmente è vero che non starete assumendo troppo cibo, ma DI QUALE cibo stiamo parlando?

Vi elenchiamo 5 cibi ad alta densità calorica (che hanno ottime qualità nutrizionali, ma potrebbero farvi ingrassare se assunti in quantità eccessive) e 5 cibi a bassa densità calorica (che potrebbero aiutarvi a dimagrire)

  1. SALMONE
  2. MANDORLE (IN GENERALE LA FRUTTA SECCA OLEOSA)
  3. OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA (ANCHE SE USATO A CRUDO)
  4. MOZZARELLA (IN GENERALE MOLTI TIPI DI FORMAGGI)
  5. CIOCCOLATA FONDENTE

Al contrario, fra i cibi a più bassa densità calorica, troviamo:

 1. FINOCCHIO
 2. ALBUME D’UOVO (PROVATELO FATTO A FORNO, AMALGAMATO CON QUALSIASI TIPO DI VERDURA)
3. FETTE DI SEGALE
4. LUPINI
5. FIOCCHI DI FORMAGGIO MAGRO

Concludiamo con due piccole “sorprese” e vi chiediamo :

  • si può ingrassare mangiando riso, pollo, verdura e frutta? 

SI; se le calorie assunte da queste superano il nostro fabbisogno energetico. 

  • si può perdere peso mangiando Nutella tutti i giorni?
    SI; se la quantità di calorie assunte da quest’ultima rientra nel deficit impostoci dal nostro dietista.

A cura del dott. Adriano Arcuri e della dott.ssa Ludovica Castellini Rinaldi

Pasto libero gratificante sì, giornata libera distruggente NO!

Il deficit calorico

Se il vostro obiettivo è il dimagrimento, sicuramente vi sarete affidati ad un professionista (o almeno così speriamo che sia) che ha ideato per voi un piano nutrizionale ipocalorico, cioè che consente un ingresso di energia, mediante l’alimentazione, limitato (più in particolare, in misura inferiore rispetto alle sue uscite).

(altro…)

Post Festività: i due integratori fondamentali si chiamano “pazienza e costanza”.

Le feste sono da poco terminate e stai pensando di acquistare uno di quei frullati dimagranti, integratori brucia grassi e pillole magiche, con lo scopo di “perdere i chili acquisiti durante le festività”?

Potrebbe non essere una buona idea, vediamo perchè… (altro…)

Consigli utili per riprendersi dalla feste

Nel rinnovarvi i nostri più cari auguri per questo nuovo anno, vogliamo dare qualche consiglio utile a coloro che hanno messo nella loro lista di buoni propositi il tornare in forma.

(altro…)

A Natale puoi…

A Natale puoi… il bilancio calorico è nel breve-medio-lungo periodo!

In molti ci avete chiesto una ricetta light natalizia. Abbiamo scelto di non proporre nulla di tutto ciò. Non perché non avessimo valide proposte per voi, ma perché vogliamo regalarvi un concetto molto più importante che vi sarà utile anche dopo le festività natalizie. (altro…)

EFFETTO SMILEAT: ha perso 10Kg di grasso!

Da sovrappeso severo a normopeso in pochi mesi; ha perso 10Kg di grasso! Ecco l’effetto smileat di una nostra paziente che ha perso 10Kg di grasso in pochi mesi.

Come è possibile? Continua a leggere…

(altro…)