+39 371 19 48 510
info@smileat.it

Alimentazione e fumo: smettere di fumare NON fa ingrassare!

 

Quante volte hai sentito dire da un fumatore :”non smetto altrimenti ingrasso”. Ebbene, non è così! Tralasciando tutti gli effetti deleteri che il fumo ha sul nostro organismo, oggi vogliamo sfatare questo tabù.

È vero, la nicotina diminuisce lo stimolo dell’appetito e induce un lieve aumento del metabolismo, ma abbandonare le sigarette non si traduce automaticamente in un aumento di peso.

Fattore psicologico

Esiste più che altro un fattore psicologico che riguarda l’aspetto orale del fumo: si sente, infatti, la necessità di sostituire la sigaretta con qualcos’altro, spesso snack calorici, col rischio di “mangiucchiare” in continuazione, aumentando l’introito energetico. Ed è a questo che bisogna stare attenti.

Basta qualche piccolo accorgimento

Si può stare attenti ricorrendo a una serie di piccoli accorgimenti che da una parte soddisfano il bisogno di “spizzicare” qualcosa e dall’altra limitano l’apporto energetico.

Ad esempio:

  • cercare di dividere l’alimentazione in più pasti giornalieri, con almeno tre spuntini a base di frutta.
  • avere sempre a disposizione del materiale a basso contenuto calorico: acqua (anche aromatizzata con frutta e/o verdura), caramelle o chewing-gum senza zucchero, verdure crude tagliate a pezzettini.
  • evitare il consumo di bevande a base di caffeina o zuccherine: sia perché aumentano il nervosismo tipico dei primi periodi, sia per evitare le calorie “vuote” dello zucchero presente nelle bibite tipo cola o aggiunto alla tazzina di caffè.
  • preferire infusi da sorseggiare durante la giornate e che aiutano a spegnere il desiderio di accendere una sigaretta.
  • evitare di ridurre le calorie evitando i carboidrati. Essi svolgono un’azione stabilizzante sull’umore, contrastando fame nervosa e depressione.
  • durante i pasti mangiare con tranquillità e lentamente, il senso di sazietà insorge dopo almeno un quarto d’ora.
  • praticare una regolare attività fisica di intensità moderata più volte la settimana. A volte, anche una semplice mezz’ora al giorno di camminata veloce può essere molto utile e può costituire un valido aiuto nel contrastare l’insorgenza del desiderio di riprendere a fumare.

Per sopperire al bisogno estremo di nicotina ci si può regalare qualche piccolo sfizio che soddisfi il palato e faccia sentire appagati, come ad esempio una quantità moderata di cioccolato fondente.

Ricordiamoci che il peso corporeo può essere tenuto sotto controllo senza problemi, adottando uno stile di vita sano accompagnato da una regolare attività fisica.

Non deve assolutamente l’aver smesso di fumare a fermarci, anzi è solo l’inizio di una vita migliore.

dott.ssa Annalisa Silenzi

Condividi la tua opinione su Smileat

quello che pensi di noi è importante e ci aiuta a migliorare i nostri servizi. Scrivici e condividi la tua esperienza col sorriso.