+39 371 19 48 510
info@smileat.it

A Natale puoi… il bilancio calorico è nel breve-medio-lungo periodo!

In molti ci avete chiesto una ricetta light natalizia. Abbiamo scelto di non proporre nulla di tutto ciò. Non perché non avessimo valide proposte per voi, ma perché vogliamo regalarvi un concetto molto più importante che vi sarà utile anche dopo le festività natalizie.

E’ un errore comune pensare “oggi ho mangiato troppo, sarò ingrassato” oppure “oggi ho mangiato poco e niente, sicuramente avrò perso massa grassa”.

Purtroppo (o per fortuna) non funziona così: il nostro corpo non è una calcolatrice che ogni giorno fa i conti del bilancio energetico e sottrae o aggiunge grasso.

Il concetto fondamentale al quale fare fede è questo:

Il bilancio energetico  giornaliero è dato dall’energia introdotta con gli alimenti meno l’energia spesa dal corpo (metabolismo basale, termogenesi, attività fisica, ecc). 

Questo concetto è molto importante ai fini del dimagrimento e deve essere chiaro che il nostro corpo non effettua questo “calcolo” giorno per giorno ma su un periodo medio-lungo.

Facciamo un esempio, in modo da capire meglio: una persona ha un dispendio energetico giornaliero di 2.000 Kcal per un totale di 60.000Kcal in 30 giorni. Seguendo una dieta ipocalorica da 1.500 Kcal al giorno, nell’arco di 30 giorni le Kcal saranno 45.000 ed avendo creato un deficit calorico di 15.000 Kcal (cioè quasi il dispendio energetico di un’intera settimana) sicuramente ci sarà stato un dimagrimento.

Adesso ipotizziamo che nell’arco di questi 30 giorni, questa persona abbia voluto concedersi dei pasti “liberi” e per un giorno a settimana abbia assunto 2.500 Kcal  anziché le 1.500 previste; così facendo il deficit calorico non sarà stato di 15.000 Kcal ma di 11.000. Anche in questo caso la persona sarà dimagrita, magari un po’ meno ma quel giorno “libero” ha fatto si che per i restanti 26 giorni il piano alimentare sia stato seguito perfettamente.

Bene! Questo concetto lo potete applicare ai giorni di festa durante il periodo natalizio e più in generale al vostro percorso, più o meno lungo, di dimagrimento. Se nei giorni non di festa seguirete bene la vostra dieta, non sarà di certo qualche giorno “libero” in cui magari mangerete qualcosa in più a “rovinare” il buon lavoro fatto nei restanti giorni.

In conclusione: mangiate serenamente e coscienziosamente qualcosa in più in un giorno di festa, per il vostro compleanno o per la cerimonia (battesimi, cresime, matrimoni, ecc.) di un vostro parente/amico, perché è la costanza nei giorni precedenti/successivi che vi porterà ad ottenere ottimi risultati nel medio-lungo periodo.

Ricordate infine di usare sempre il buon senso e cercate di evitare gli “errori” superflui, come quelli che vi abbiamo segnalato nell’articolo su “come gestire le festività natalizie se siete a dieta”

Roma non è stata costruita in un giorno!

 

Condividi la tua opinione su Smileat

quello che pensi di noi è importante e ci aiuta a migliorare i nostri servizi. Scrivici e condividi la tua esperienza col sorriso.